Dedicata da sempre ai Santi Pietro e Paolo, la Chiesa parrocchiale sorge all’ingresso del paese, aprendosi sulla piazza principale.
La data relativa alla costruzione della Parrocchia non è certificata da documenti attualmente riconosciuti, ma si può far risalire al 1500 in quanto dal 1520 è segnata come Parrocchia indipendente e fu consacrata nel 1672 e nel settembre 1954.. La costruzione avvenne senz’alto in due fasi successive, nella seconda fase fu allungata: infatti l’abside e il presbiterio non sono proporzionati alla navata. Conserva tuttora tracce rinascimentali nelle colonne del protiro, nel bel portale in pietra arenaria di Sarnico e nell’affresco della Madonna della Rondine, al secondo altare di sinistra, di scuola lombarda del ‘500.
Di notevole importanza è l’altare maggiore per i suoi marmi policromi ad intarsio e per i gruppi scultorei e ancone lignee di bottega fantoniana, realizzati dal 1700 al 1728. Notevoli sono i dipinti che vi si possono ammirare: alcune tele di Palma il Vecchio e del Cignaroli e un pregevole affresco della scuola del Giambellino.

OPUSCOLO GUIDA INFORMATIVA CHIESA PARROCCHIALE

Ss. PETER AND PAUL’S PARISH CHURCH

The original church had a gabled façade and towards the end of 1600 it was lengthened and elevated with a vaulted ceiling. On account of this, the apse and the presbytery are out of proportion to the aisle.

The church still preserves Renaissance traces in the columns of the prothyrum, in the sandstone gate and in the fresco portraying the Madonna of the Swallow on the left side of the altar.

Inside, works from Fantoni’s atelier and the imposing wooden machine to celebrate the Holy Triduum stand as remarkable art vestiges.

CONTATTI

  • PIAZZA SAN PIETRO